Site is loading

MATRIMONIO: quanti colori!

 

Quali sono le prime associazioni mentali che si fanno quando si pensa al giorno del matrimonio?

A me vengono in mente parole come, amore, festa, felicità, amici, gioia, allegria, entusiasmo, emozione e tutti vari sinonimi affini.

Sono parole che trasmettono sensazioni.

Sono parole che trasmettono COLORI.

Proprio così, colori.

Perché mi soffermo su questa parola? Perché innegabilmente al matrimonio sono legate miliardi di tonalità di colore: i colori pastello di un cielo al tramonto, quelli caldi del sole a mezzogiorno, quelli accesi di un bouquet, quelli più neutri degli sposi e così via dicendo.

Credo fermamente che il matrimonio, per lo meno per la maggioranza dei casi, sia l’esaltazione stessa del colore.

Per questo, nelle mie fotografie ci tengo a non smorzare, incupire o ingrigire i meravigliosi colori scelti accuratamente dagli sposi. Voglio sempre che i colori restino li, al loro posto, pronti ad accompagnare la gioia, la luce, e l’entusiasmo degli sposi!

Infondo, è inutile girarci attorno: i colori esprimono allegrezza, e ogni Wedding day dovrebbe essere l’apice della felicità per una coppia che si ama.

 

Perché mai andare a rendere tutto più scuro e ombroso un evento così immensamente radioso?

 

La moda attuale per i wedding reportage sta virando sempre più  verso ciò che definirei teatralità…

In che senso? Beh, avete presente quando entrate nei teatri ed improvvisamente si spegna la luce, diventa tutto scuro, si accende solo un faro sopra il presentatore che annuncia l’inizio dello spettacolo?

Ecco, proprio così.

Le foto diventano scure, con misere fonti di luce e con un alone di oscurità pronto ad avvolgere la coppia.

La realtà però è che il vero spettacolo inizia quando le luci si accendono sul palco!

 

Certamente saranno foto che seguono perfettamente il trend degli ultimi anni, per carità… ma sono foto totalmente lontane da me.

Questo non significa che siano migliori o peggiori: significa solo che sono stili differenti adatti a persone differenti.

Il mondo è bello perché è vario no?

In fondo, è più che giusto che gli sposi scelgano il fotografo che più si avvicini più ai loro gusti e al loro modo di vedere il matrimonio.